LA CITTA’ SOTTERRANEA

(Immagine tratta dal sito www.hikr.org)

(Immagine tratta dal sito http://www.hikr.org)

 

C’è una città nascosta, che si scopre magari per caso o per improvvise necessità nel giorno settimanale in Svizzera ancora dedicato al riposo, quando (quasi) tutto in città è chiuso, salvo qualche sporadico bar e ristorante. Anche nelle vie dello shopping, e pur se Zurigo è pur sempre una città turistica ove tutto l’anno arrivano persone da ogni parte del mondo.

C’è una città sotterranea dove tutto è aperto, sempre, tranne che di notte. Dove puoi trovare qualsiasi cosa tu abbia hai scordato di comprare “fuori”, dai supermercati al fioraio, dalla libreria al parrucchiere, dall’abbigliamento alle calzature, dagli articoli sportivi agli accessori per il cellulare o alla duplicazione delle chiavi. Una miriade di pasticcerie e cioccolaterie, fast food di ogni tipo, caffé, fornai e ristoranti per ogni gusto.

Potresti vivere anche anni in questa città senza scoprirla mai, a meno di non dover prendere un treno che parte da un binario sotterraneo della stazione, o di avere una indifferibile necessità di comprare pane e latte in una domenica pomeriggio: allora potrai rischiare di perderti per lunghi corridoi, scale e scale mobili, illuminati a giorno e disseminati di indicazioni stradali e ferroviarie che riuscirebbero a confondere anche il viaggiatore più navigato. Se c’è una cosa che non corrisponde al rigore pragmatico e pulito della Svizzera tedesca è la mappa del centro commerciale che si trova nel sotterraneo della stazione centrale di Zurigo. Scendi e ti si apre un mondo: quello di Alice nel Paese delle Meraviglie da cui, però, rischi di non riuscire più a riemergere. Assomiglia decisamente più al Labirinto del Minotauro che ad un opera di architettura elvetica, per lo più recentemente rinnovata e tirata a lucido.

Può essere comunque un diversivo, o uno sport, da praticare in una domenica di brutto tempo e temperature proibitive: sei comunque al coperto e relativamente al caldo. Potresti trascorrere ore decidendo cosa comprare (beni di prima necessità o shopping, a tua scelta), cosa mangiare o cosa bere. Ho vagabondato un po’ per il sotterraneo qualche giorno fa, cercando un mazzo di tulipani ad un prezzo ragionevole che non ho trovato, ma ammirando sicuramente la vetrina di un fioraio svizzero doc che proponeva in offerta un mazzetto di tulipani – svizzeri doc anche loro – a soli 18 Franchi e mezzo. Vezzo troppo caro solo per rischiarare una buia giornata invernale.

Comunque sia, quanto sentirete qualcuno dire: “A Zurigo la domenica è tutto chiuso!” non credeteci.

C’è un mondo da scoprire là sotto, a portata di scala mobile.

 

 

Annunci

Un pensiero su “LA CITTA’ SOTTERRANEA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...