UP & DOWN

(Immagine tratta dal sito: www.uabsport.be)

(Immagine tratta dal sito: http://www.uabsport.be)

 

L’ho già detto e mi tocca ripeterlo. Marzo non è il mio mese, non è il nostro mese. Ho/abbiamo sempre questa fase calante, proprio fisicamente intendo, che fa esplodere forse i malanni tenuti in sospeso per tutto l’inverno, proprio quanto l’illusione della primavera è più vicina.

Quest’anno la fase calante ha interessato in qualche modo anche la mia luna di miele per il luogo in cui vivo, o meglio, per parte di coloro che lo abitano. Non voglio creare un caso, tutto il mondo è paese, come dicono dalle mie parti (e non solo). Ma quando capitano certi tipi di piccoli incidenti ti sorge il lucido sospetto che i luoghi comuni che interessano gli svizzeri siano, a volte, non solo luoghi comuni e che, dunque, in questi casi devi rimboccarti le maniche e combattere, esattamente come dovresti fare da qualsiasi altra parte del pianeta terra, dove non si sforzano di fingere di essere così perfetti senza esserlo.

E tutto ci può stare, ma pare troppo un medico che non vuole prescriverti un antibiotico per un bambino col timpano perforato e il pus che cola dall’orecchio, che il farmaco che ti viene consegnato sia in verità scaduto, che dopo una settimana non ti sappiano dire se tuo figlio è guarito o meno, che tu debba andare con urgenza dallo specialista, il quale, a sua volta, ti lascia qualche perplessità. E se la proverbiale cortesia svizzera sembra d’un tratto sparita dalla faccia del pianeta, se pure entrando in un paio di ristoranti ti devi meritare risposte di malo modo semplicemente per sapere che il locale è pieno, allora ecco, inevitabile come la morte, appare il tuo anticorpo patriottico che comincia ad insinuarti il tarlo del dubbio di ogni emigrato che si rispetti: “Perché non te ne torni da dove sei venuta?! Almeno lì sai come difenderti e non devi fare quotidiane battaglie in una lingua che ti resterà estranea per tutto il resto della vita!”

Poi mi dico che è marzo, tra un paio di giorni aprile e che, alla fine, anche la maledetta primavera passerà. La mia collega greca V. mi ha svelato un grande segreto: esiste un occhio apposito per il mese di marzo, di colore rosso invece del tradizionale blu, creato proprio per proteggere contro le sfighe marzoline. 

(Immagine tratta dal sito www.svagheggio.forumfree.it)

(Immagine tratta dal sito http://www.svagheggio.forumfree.it)

 

Sarà il mio obiettivo per il 2017.

 

 

 

 

Annunci

3 pensieri su “UP & DOWN

    • Lo so, anche qui siamo alla terza o quarta, ho perso il conto, più un intervento ecc. Il problema non è il fatto in sé, quanto come viene (o non viene) gestito…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...