SILENZIO ASSOLUTO

Immagine tratta dal sito www.farmaciavirtuale.it

Immagine tratta dal sito http://www.farmaciavirtuale.it

 

Amo il silenzio, mi rilassa, mi fa sentire normalmente in pace. Da quando vivo a Zurigo l’esperienza del silenzio è diventata qualcosa di impensabile, prima. Per quanto potesse esserci tranquillità e assenza di grossolano rumore, nella vita in Italia difficilmente – salvo forse in piena notte – era impossibile vivere il silenzio assoluto. Qualche brusio di fondo – le auto che si sentono in lontananza anche con le finestre chiuse, una voce del vicino, l’ascensore che sia apre o si chiude, il motore dell’aereo che passa sopra la tua testa – era la normalità della vita quotidiana.

A Zurigo affatto. In questo momento gli unici suoni che sento sono il ticchettio dei tasti del PC, il sottile ronzio del portatile in funzione, le vibrazioni delle tende che, fuori, sono mosse dal vento. Niente altro. Camminando per strada, se non si è in una zona trafficata e non passa qualche auto, molto spesso gli unici rumori che si sentono sono quelli della natura circostante: pioggia, vento, uccelli che cantano, qualche cane che abbaia. Bambini che giocano – abbastanza silenziosamente per lo più – e qualche strumento suonato.

C’è chi dice che gli svizzeri abbiano più di qualche problema con la tolleranza al rumore, non sono abituati a sopportarlo, ragion per cui nei condomìni vigono regole ferree circa orari e attività che possono essere espletate durante la giornata e nel fine settimana (leggi alla voce aspirapolvere, lavatrici e bambini che schiamazzano). Devo onestamente dire che, nel mio caso, tra muri di cemento armato, doppi vetri rinforzati (contro il freddo, in verità) e porte blindate, rischierei di non sentire niente neppure se dai vicini scoppiasse una bomba. E vivendo con un cinquenne iperattivo, dal nostro punto di vista, può essere solo un grande vantaggio 😉

Mentre stavo pensando al post da scrivere ho avuto una rivelazione: c’è spesso un grande silenzio intorno a me, se lo desidero. Ovviamente posso ascoltare della musica o accendere la TV se ho voglia di “compagnia”, ma il problema è un altro: il rumore è spesso sempre nella mia testa, negli incessanti e inarrestabili pensieri di attività da programmare, preoccupazioni, cose da fare, nuove parole da imparare. E più silenzio c’è intorno a me, più la loro voce risuona forte. Perché più tu ti fermi, più la velocità dei pensieri aumenta. Come lo yoga insegna, e come da millenni l’essere umano cerca una soluzione che difficilmente trova.

Annunci

2 pensieri su “SILENZIO ASSOLUTO

  1. Sul Dio Silenzio non c é da dire nulla….e sembra pure Una battuta per come l ho scritto Sul ronzio del portatile avrei da ridire?? eh si é da cambiare mi sa perché é di piu di un ronzio il mio!!!!!!!dalla série il silenzio é d’oro…..da ex lavoratrice in quel di Milano Posso capire quanto la Svizzera é imbattibile nel campo del silenzio e non solo?

    Mi piace

  2. Io qualcosa di simile al silenzio assoluto lo vivo solo in piscina, facendo una vasca in apnea. E lo adoro!
    Nello stesso tempo, penso che la capacità di riuscire a concentrarsi in mezzo al rumore ed alle faccende altrui sia un potere inestimabile, da coltivare!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...