ORGOGLIO DI QUASI CINQUENNE

Recentemente siamo stati all’Ikea, un sabato mattina di freddo e pioggia primaverile, per mettere una pezza, dopo ben due anni, ad una parte dello scarno arredamento da espatrio.

Era abbastanza presto, c’era ancora poca folla e mio figlio mostrava per la prima volta in vita sua uno spiccato interesse per il Baby-parking, avvicinandosi a passo deciso a scrutare all’interno degli spazi.

“Vuoi giocare qui mentre mamma e papà entrano a comprare quello che ci serve?”

“Sì!”

“Sei sicuro?!” “Guarda che devi rimanere qui da solo, mamma e papà non possono restare”

“Sì, sono sicuro!”

Sarà sicuramente stato grazie alla signora che parlava italiano, ma c’è rimasto davvero, così i genitori sollevatissimi e leggerissimi provvedevano a fare ciò che dovevano ad una velocità record e a tornare entro i 90 minuti prescritti a ritirare la Creatura, giusto in tempo per il pranzo.

“Allora Patato, tutto bene? Ti sei divertito a giocare qui?”

“Sì….” “Però quando siete andati via ho pianto un pochino….”

“Davvero?! E la signora che cura i bimbi cosa ti ha detto?”

“Niente, non mi ha visto. Mi sono nascosto…”

Annunci

2 pensieri su “ORGOGLIO DI QUASI CINQUENNE

  1. Il nostro “grande” lo abbiamo lasciato già un anno fa, appena era nell’età giusta e senza pannolino. Lo abbiamo lasciato 2 volte. Una volta si è divertito e la seconda no perchè non c’erano praticamente bambini

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...