ALLA SCOPERTA DEI DINOSAURI


Lo scorso fine settimana attendevamo amici dall’Italia, in occasione del ponte del primo maggio. Le condizioni meteo, però, erano talmente disastrose da suggerirci di consigliare loro un rinvio del tour a nord delle Alpi, motivo per il quale abbiamo cercato qualche alternativa, a misura di famiglia, per evitare di restare tre interi giorni sigillati in casa in attesa che passasse il diluvio universale (il quale, tra parentesi, non ha ancora deciso di lasciarci).

Abbiamo quindi pensato che fosse il momento più adatto per fare una visita al Museo dei Dinosauri, piccola struttura ben conosciuta in zona che si trova a una mezz’ora di strada da Zurigo città. L’esperienza non ci ha affatto delusi, del resto gli Svizzeri in quanto a organizzazione di musei non sono secondi a nessuno 😉 La Creatura era eccitatissima e si è goduta al massimo l’esperienza di osservare tutti i possibili dettagli dell’esposizione, che combina ricostruzioni di questi giganti preistorici con fossili originali, riportati alla luce da diverse spedizioni archeologiche negli Stati Uniti volute dall’eclettico fondatore del Museo.

Come in ogni struttura pensata per i più piccoli, poi, anche in questo caso non mancano giochi interattivi e un piccolo parco esterno che, fortunatamente, siamo riusciti a visitare grazie a una breve tregua dalla pioggia. E, oltre all’immancabile scivolo, alla giostra e alla sabbia, la scoperta dell’area esterna del museo offre una interessante (e un po’ inquietante…) sorpresa!

Annunci

4 pensieri su “ALLA SCOPERTA DEI DINOSAURI

  1. Anche noi siamo stati “di musei” nel week end piovoso(ma quando smette?!? per fortuna ce ne andiamo una settimana al mare in Italia!).
    Al museo di Aathal siamo stati già due volte, il nostro quattrenne lo adora. E abbiamo una foto recente proprio davanti ai dinosauri all’esterno, una foto in cui nostro figlio appare piuttosto spaventato perchè il dinosauro si muove 🙂 Il museo(sebbene vecchiotto) ha una misura perfetta per i bambini in effetti. Chiaro che non si puo’ andare via senza aver comprato un dinosauro alla libreria……
    Questo ponte di pioggia ci ha portato venerdi’ alla Verkehrshaus di Lucerna (e persino la piccola di meno di 2 anni si è divertita moltissimo) e domenica al museo Tinguely a Basilea, che è anche adattissimo ai bambini (magari dai 4 anni in poi). Se poi piacciono gli aerei c’è il piccolo museo dell’aereonautica a Dübendorf

    Mi piace

    • Il museo dell’aeronautica sarà certamente il prossimo appuntamento, già domenica eravamo indecisi tra i due…Della Verkehrshaus ho sentito parlare benissimo, ma fa un po’ a pugni con le questioni meteo: andare a Lucerna col brutto tempo è un delitto :-(, è così meravigliosa col sole!

      Mi piace

  2. La Verkershaus è molto interessante e divertente per i bambini ma anche molto grande (vedere tutto e bene in una sola volta è quasi impossibile) e, purtroppo, abbastanza costosa(sarebbe bello poterci andare 2-3 volte l’anno e godersi ogni volta solo un tema alla volta). Lucerna è bellissima ma…..tutte le volte che ci sono stata era brutto tempo. E ci sono stata tante volte anche quando non abitavo a Zurigo, era la gita che facevo con l’allora fidanzato (ora marito)quando passavamo l’estate in alto Vallese. Se era brutto…gita a Lucerna, essendo la città piu’ vicina. Quindi per me pioggia=gita a Lucerna 🙂

    Mi piace

  3. Deve essere molto carino e piacerebbe tanto anche a mio figlio…peccato che sia un pò distante ma quando capiterà un viaggietto in quella parte della Svizzera non mancherò!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...