“PER 10 MINUTI”

Ultimamente con gli appuntamenti letterari sono davvero un disastro, a partire dalla ripresa della scuola non ho letto praticamente nulla (intendendo libri di un qualche significato): uno ha languito sul comodino per mesi, col solo risultato di accumulare polvere, finché nelle vacanze di Natale sono finalmente riuscita ad archiviarlo. Ho potuto, quindi, iniziare (e terminare, stavolta in pochi giorni) un volume di Chiara Gamberale che avevo acquistato ormai mesi fa e che mi aveva molto incuriosito: “Per dieci minuti“.

Il racconto è totalmente autobiografico, veloce e piacevole nella lettura, sicuramente non impegnativo quanto a lunghezza (poco più di 180 pagine in edizione rilegata) e assolutamente interessante in quanto a contenuti: come uscire da una profonda crisi personale che sta paralizzando quasi totalmente la tua vita? Come sopravvivere ad un trasferimento doloroso e non voluto, all’essere lasciata da tuo marito, ad un lavoro perso e ad un nuovo romanzo da scrivere che non vuol saperne di decollare? Da qui parte un curioso esperimento suggerito da Rudolf Steiner: per un mese, tutti i giorni, una volta al giorno, fare per dieci minuti qualcosa di completamente nuovo, che non era mai stato fatto nella vita. Nessun limite alla fantasia, alla originalità o alla banalità delle nuove scoperte: tagliare i capelli a qualcuno, andare all’Ikea, ricamare a punto croce, imparare a guidare, camminare all’indietro nel centro di Roma, mettersi uno smalto fucsia.

E alla fine dei trenta giorni di lavoro si tirano le somme, si raccoglie quanto si è seminato, non solo metaforicamente a volte. E a me hanno molto colpito queste poche righe che, davvero, credo dicano quasi tutto su di noi, su ciò che siamo, su come sia facile perderci e, forse, anche ritrovarci, se solo sappiamo come fare:

E’ eccitante. Sì, affondare le mani in un sacco di terra e riempire due vasi è eccitante…..Mi salgono dei brividi imprevisti per la schiena. Era più di un anno che non mi ricordavo di avere un corpo. Invece forse ce l’ho ancora”.

 

(Questo post partecipa a “Il venerdì del libro” di Homemademamma).

 

Annunci

4 pensieri su ““PER 10 MINUTI”

  1. L’idea è sicuramente vincente, ritagliarsi 10 minuti al giorno per misurarsi con una novità è un ottimo input, ma con questa autrice non scatta l’attrazione per leggerla, come Stefania, magari un domani, chissà…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...