COSE DELLA VITA

Tutto è grigio fuori. Di quel grigio che già sai, dall’inizio, che non potrà trasformarsi in qualcosa di meglio. La creatura dorme, sul divano, con la copertina addosso ed una macchinina di Lego in mano, almeno fino a quando questa non cadrà inesorabilmente sul pavimento: la forza di gravità. Come un vecchietto, malaticcio, aggredito da strani virus in circolazione in una Zurigo che mi illudevo essere un po’ “bruttecose-free“, come lo scorso anno, almeno, quando ce l’eravamo cavata con una varicella e poco più. Tutto è silenzio. Io studio, poi accendo il computer con l’intenzione di scrivere, e sempre accade qualcosa che distrae: l’email da mandare, l’informazione da cercare, la lavatrice da svuotare. Lui che si sveglia: iracondo e incattivito come in ogni risveglio pomeridiano che si ricordi dalla notte dei tempi. No, non è la malattia, non il dolore alla bocca, rimasto persistente e feroce anche dopo che la febbre se n’è andata. E’ così. Il risveglio non porta mai nulla di buono, non per l’ora successiva almeno.

Sembra una strana settimana, questa. Iniziata con un tour dal medico, dopo un weekend malamente terminato nel percorso Italia – Zurigo con 39 di febbre, il mio yoga anticipatamente abbandonato per sopravvenute cause di forza maggiore (della serie: “prima arriviamo a casa, meglio è” ). Tutto un po’ sospeso, appeso “alla prossima volta”, “tra qualche giorno”, “quando starà meglio”. Domani è già mercoledì, ma io è come se fossi ancora là, sul materassino, a cercare di metabolizzare al meglio quello che sento, che vivo, che provo. Per lavorarci poi fuori, dove le prove del fuoco chiedono il conto, ogni giorno e ad ogni ora, senza pietà. A riflettere su come la signora vestita di nero possa essere relegata in un angolo, sempre presente, ma meno offensiva, da certe cose di questa vita. Finché vita è, e si conosce, si attraversa, si decide.

 

Annunci

Un pensiero su “COSE DELLA VITA

  1. Pingback: TOP Post dal mondo expat #10.11.14 | Mamma in Oriente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...