CERTEZZE

Non è che lui abbia ancora molto chiari concetti basilari di tempo, come “domani”, “ieri“, “fra una settimana“. Men che meno: “lo scorso anno” o “l’anno prossimo“.

Credo abbia in testa una certa confusione sul mondo che esisteva prima di lui, di mamma e papà che hanno vissuto interi, lunghi anni prima della sua venuta: “E io dov’elo quando vi siete sposati?” Per non parlare dei nonni e di quell’universo immenso di fatti e persone che prescindono dal suo egocentrismo. Gli si spiega, certamente, non una, non due, ma decine e decine di volte, ché sembra abbia perfettamente capito e, dopo qualche minuto, la litania di domande riprende da capo. “Ma il tempo passa anche di notte?“, “Ma passa anche nelle case degli altri?”

Poi, improvvisamente, il salto quantico: “Ma tu cosa vuoi fare da grande, Patato?” “Complare una luspa e costluile le case”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...