THE BEST OF

Siamo alla fine della terza settimana di inserimento alla materna (ehm…scuola dell’infanzia), oggi pomeriggio ci sarà anche la prima riunione con i genitori in cui suppongo verrà più o meno spiegato il programma o gli obiettivi dell’anno scolastico.
Il Patato, dopo un avvio un po’ problematico – e un immediato potente raffreddore – sembra essersi assestato discretamente, anche se persevera un inaudito “effetto cozza” ogni mattina quando lo devo lasciare.
Non ci ero abituata
, nelle precedenti esperienze di nido non era mai capitato (e mi pareva quasi strano), certamente considerando che questo è stato il terzo inserimento in un anno esatto di calendario qualche spiegazione tende a proporsi quasi automaticamente.
Devo anche confessare che le modalità di avvio dell’anno avevano un po’ impensierito anche me, in considerazione del fatto che, fino al weekend immediatamente precedente l’inizio delle lezioni, non c’era stata nessuna comunicazione da parte della scuola, nessun incontro informativo per chi, come noi, era in lista d’attesa per il posto che si é poi liberato nel corso dell’estate. Telefonate ed email (mie) con domande e chiarimenti serenamente ignorate, regolamento scolastico e elenco delle “attrezzature” necessarie gentilmente forniti da altre mamme.
Insomma, una prima impressione non proprio brillante di un’organizzazione “all’italiana” che mi ha lasciata parecchio perplessa e, contemporaneamente, il riaffiorare di mille dubbi sull’effettiva validità della scelta della scuola italiana bilingue, al posto di una del luogo.
Da quando siamo a Zurigo, e anche da ben prima, in verità, sento alternativamente opinioni contrastanti sulla “bontà” dell’uno o dell’altro sistema scolastico. Sui motivi di chi ha scelto da subito la scuola del Paese di espatrio e chi, al contrario, ha sostenuto l’importanza di mantenere un legale culturale con le proprie origini, essendocene la possibilità.
Temo che, come sempre accade, i risultati si vedranno “poi”. Per il momento posso dire che, al di là dei miei timori sull’efficacia organizzativa dell’istituzione, mi pare che il clima in cui si svolge l’attività didattica sia sereno e tranquillo, le classi non eccessivamente affollate, l’attenzione ai bambini e alle loro peculiarità osservata, così come il rispetto del bilinguismo che prevede la metà delle ore di lezione in lingua italiana e l’altra metà in lingua tedesca.
Penso che questa sia la cosa più importante in questo momento. Avremo tempo, negli anni, se rimarremo effettivamente qui, di capire e approfondire altre possibilità educative ed eventualmente rivalutare la scelta.
Il Patato ha appena tre anni e io sono abbastanza convinta che, in questa fase, i suoi bisogni primari siano quelli di essere inserito in un ambiente positivo, che lo aiuti a crescere aprendosi al nuovo e al diverso (imparando una lingua sconosciuta), pur salvaguardando quelle abitudini e quella cultura da cui arriva e che gli è maggiormente familiare. Non voglio stressarlo oltre l’indispensabile, visto che già gli è stato chiesto molto in questi ultimi mesi e che il passaggio di frontiera non è stato sempre così indolore anche per lui.
Mi piacerebbe, e ci spero, che tra un po’ di tempo tutta la fatica fatta lo ripaghi con buoni frutti. Che riesca a farne tesoro per crescere più forte e sicuro, scegliendo il meglio delle opportunità che ha avuto la possibilità di cogliere, il meglio dei due Paesi nei quali ha avuto la possibilità di vivere.

Annunci

2 pensieri su “THE BEST OF

  1. Sono certa che il Patato lo farà, soprattutto perché guidato da una persona ragionevole e attenta come te.
    Anche io, nella stessa situazione, credo che avrei optato per una bilingue, almeno in questa fase. Poi magari, potresti ripensar i al ciclo di studi successivo, no?
    Buona avventura!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...