EFFETTI COLLATERALI

Domani avrà ufficialmente inizio #ufficioincasa, o meglio, no, domani no, perché la prima mattinata di telelavoro la passerò in ufficio. Necessità di riprendere contatti e avviare la macchina dell’operatività quotidiana.
Nulla mi pare più lontano di domattina, in questo momento. Tutto assai strano. Devo ancora aggiornarmi il software interno con la nuova agenda, che se no rischio di prendere impegni proprio quando non posso più.
Quanto ci si abitua velocemente ai limiti che vengono meno, e quanto è più difficile l’operazione opposta!
Devo ammettere che in questi giorni ho qualche difficoltà anche a decifrare esattamente come mi sento, forse perché i pensieri sono anche molti altri, e lo stay focused è di incerta e precaria attuazione.
Stamattina, complice il fine settimana passato dalla suocera, mi sono ritrovata la casa in uno stato di leggero delirio, montagne di panni di lavare, cose da sistemare. Non che fossi particolarmente motivata alle attività domestiche, ma ho capito che l’anno sabbatico ha lasciato in me una traccia, forse indelebile, di mutazione genetica: oggi niente ha avuto  su di me un effetto tranquillizzante come le due belle lavatrici caricate e scaricate nella mattina. 
Due bucati stesi al sole e al vento ad asciugare dopo una settimana di pioggia e umidità. E non escludo il terzo, se mi coglie l’ispirazione.
Effetti collaterali della casalinghitudine. Ma consolanti, molto consolanti. Soprattutto con la consapevolezza che, lavorando da casa, potrò in qualsiasi momento di confusione, sconforto e isteria lavorativa imperante, spendere quei quattro o cinque minuti per caricare la mia bella lavatrice e vedere tutto il caos dell’universo che sparisce inghiottito dai giri della centrifuga.
Ecco, in realtà c’è un’altra cosa. Oggi ho pranzato a pane e salame. Pasta al pomodoro e pane e salame. Credo non mi capitasse da qualche decennio. 
Effettivamente, messi insieme, i due effetti collaterali sono un po’ preoccupanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...