IO BALLO DA SOLO

Ieri con mamma e papà siamo andati dai nonni, quelli che abitano vicino al lago e da mesi chiedevano ai miei genitori di lasciarmi un po’ li’ con loro.
Non sto tanto spesso coi nonni, vengono quando possono a trovarmi e ogni tanto noi andiamo da loro la domenica. Quando arrivo a casa loro si vede che hanno voglia di coccolarmi un sacco, tentano sempre di sbaciucchiarmi, soprattutto la nonna, ma io non sono il tipo che si fa spupazzare più di tanto.
Non sempre mi ricordo bene come e’ fatta la loro casa, che pero’ e’ un sacco più grande della nostra e ha anche un terrazzone con tanti fiori, cosi’ ho anche un bel po’ di spazio per correre e girare col triciclo. Quando la vedo me la ricordo in fretta, pero’, anche se per qualche minuto voglio restare in braccio alla mamma e guardarmi intorno.
Ieri mamma e papà mi hanno detto che mi avrebbero lasciato dai nonni per qualche giorno, così potevo andare a vedere il lago, coi cigni e le papere. La mamma ha preparato un sacco di borse con tutte le mie cose e si vedeva che era un po’ preoccupata. Ha portato anche un cambio di vestiti per lei e il suo spazzolino da denti, che se per caso piangevo si fermava anche lei a dormire una notte.
La mamma lo sa che io sono un tipino tosto e mica mi spavento per stare un po’ senza di lei, ma forse e’ un po’ zuccona e non si vuole arrendere all’idea.
Anche ieri sera, quando loro stavano partendo e io sono andato a cercare le scarpine e ho cercato di infilarmele, mica facevo sul serio. Volevo solo vedere se avrebbero cambiato idea e deciso di riportarmi a casa all’ultimo momento, lasciando di sasso i nonni che si pregustavano questa settimana da mesi.
Ho abbracciato papà prima che uscisse, ma la mamma no, che se no poi si mette a piangere. E a me non piace vedere la mamma che piange.
Stamattina ha chiamato subito la nonna, per sapere se avevo dormito e se ero tranquillo. Io ho detto “mamma”, ma poi, quando mi hanno passato il telefono e ho capito che lei stava bene, ho subito riattaccato, che se no passava ore a chiedermi sempre le stesse cose, se ho fatto bene la nanna, se sono bravo e se mangio la pappa.
Si, mi sa proprio che la mamma e’ un po’ testona (d’altra parte da qualcuno dovrò pur aver preso) e non si rassegna a capire che io mi arrangio molto bene anche senza di lei. Dopo tutto, tra pochi giorni compio due anni. E a due anni un bambino può stare benissimo qualche giorno anche senza genitori. Non vi pare?!

Annunci

2 pensieri su “IO BALLO DA SOLO

  1. Ciao Carlotta, non sono mamma diretta, ma faccio da mamma “part time” ai figli del mio compagno quando stanno con noi. La piccola oggi ha 4 anni ed il grande 14. Dalla mia posizione un po’ terza ma non troppo, mi rendo conto di come la loro mamma ed il loro papà li vedano sempre piccoli ed indifesi, mentre loro sprigionano una indipendenza ed una capacità di giudizio che a volte è difficile credere… mestiere difficilissimo il genitore! Complimenti per il blog!

    Mi piace

    • Ciao Elisa, grazie! Credo proprio che tu abbia ragione, per i genitori (e soprattutto per la mamma!) i figli rischiano sempre di essere i “piccoli”, anche quando magari arrivano verso i 40 🙂 e’ un rischio reale di cui dobbiamo tenere conto, onde evitare di far troppi danni, oltre quelli inevitabili. Ovvio che il mio piccolino lo e’ (ancora) davvero, ma tutto dovrebbe arrivare per gradi…
      Grazie di essere passata a trovarmi!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...