CONTROCORRENTE

Tante notizie al femminile questa settimana. Buone notizie. Tutte riportate, commentate e dibattute nel blog “La 27ma ora” del Corriere della Sera. E’ un blog che leggo spesso, subito dopo quelli di Style 🙂
C’è il caso della nuova a.d. di Yahoo, assunta “nonostante” sia incinta di cinque mesi. Evviva. Il soffitto di cristallo mostra sempre più evidenti segnali di cedimento. Non tutto il mondo e’ maschilista e retrogrado come l’Italia (meno male).
C’è la notizia secondo cui risulterebbe scientificamente dimostrato che le donne sono più intelligenti degli uomini. Avrebbero in media un Q.I. più elevato. Beh, il sospetto, diciamocelo, forse c’era da un pezzo. Almeno noi riusciamo a lavorare, partorire e crescere i figli, mandare avanti casa, marito e prole, tutto contemporaneamente. Qualcuna riesce addirittura a trovare anche del tempo per i suoi interessi personali. Mai viste analoghe situazioni nel mondo maschile.
C’è l’articolo di Beppe Severgnini, un appello alle donne perche’ cerchino di di cambiare gli uomini, non loro stesse che, forse, per i motivi di cui sopra, vanno già bene così. Se solo lo sapessero. Se solo riuscissero ad affrontare le sfide della vita come fa l’altro sesso.
Evviva. Forse qualcosa sta finalmente cambiando. Siamo vicini, o meglio vicine, alla svolta epocale. Proprio sicuri?
Siamo davvero così sicure che la nomina della signora Mayer ai vertici della americanissima Yahoo sia una così buona notizia? Per lei stessa e per il figlio che nascerà tra qualche mese? Sarei più serena, forse, se si trattasse di una azienda norvegese. Magari riuscirà a ritagliarsi comunque i tempi necessari per fare spazio alla nuova creatura, per vivere appieno la nuova famiglia. Glielo auguro tanto, da donna e da madre.
Beh, c’è sempre il Q.I. Il Q.I? Ma non era, ormai, in disuso da anni? Ampiamente superato dagli studi di neuroscienze, dall’intelligenza emotiva, dall’intelligenza sociale? E poi, avete presente quanto sono brave le donne a fare squadra, ad unirsi per combattere insieme per gli interessi della categoria?? E, ancor meglio, avete presente come a volte riescano a gestire i conflitti interpersonali? Un vecchio proverbio dice qualcosa del tipo “L’inferno non conosce furia paragonabile a quella di una donna delusa”. Una mia vicina di casa insegna alla scuola materna. Dice che i bambini maschi litigano spesso e spesso di azzuffano, si menano fisicamente. Dopo dieci minuti vanno tutti insieme a giocare a pallone. Le femmine raramente si picchiano, peccato che costruiscano catene di vendette che neppure i Borgia. E hanno tre anni.
Le donne hanno energie eroiche, basterebbe che le sapessero sfruttare. Sono completamente, assolutamente d’accordo. D’accordo nel continuare a parlarne, ragionarci, discuterne. Tutti insieme. Tutte insieme. Peccato che parlare non basta, peccato che grandi proposte di soluzioni pratiche non se ne sentano mai. Peccato che le donne debbano sempre rinunciare a qualcosa per avere qualcos’altro.

Annunci

Un pensiero su “CONTROCORRENTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...